River Mera (Italy)  

_____

by Paul Majeran    

Per i pescatori a mosca che si trovano nella metropoli italiana di Milano, una delle mete più ovvie è il fiume Adda. L'Adda scorre attraverso un bellissima valle con villaggi pittoreschi e ottimi cibi locali. Un posto dove ho più volte pensato di tentare la fortuna. Il viaggio è stato più volte programmato e poi rinviato, finchè, un bel fine settimana di Maggio, mi si è presentata la giusta occasione. Ma una volta giunto presso il luogo di vendita dei permessi di pesca, vengo confrontato con la notizia che l'Adda è in piena e quindi inpescabile. Ero quasi sul punto di rinunciare ai miei piani di pesca per concentrarmi invece sulla cucina locale, quando un pescatore italiano mi ha suggerito di provare il Mera, un affluente dell'Adda


Questo gentile collega mi ha anche accompagnato al fiume e consigliato i migliori luoghi di pesca. Una volta in acqua, noto con sollievo che il Mera ha un livello d'acqua normale, e il tutto sembra molto promettente. Il fiume si snoda attraverso un paesaggio ameno e relativamente intatto... apparentemente molto meno frequentato della famosa valle dell'Adda.


Decido di iniziare a pescare un po' più a monte, una strada sterrata conduce al posto di pesca ..e: comunque, un veicolo fuoristrada non è necessario qui, una macchina normale basta e avanza.


Inizio a pescare al di sotto di un ponte e mi accorgo che di non essere solo. La scena che osservo mi conferma il fatto che di pescare in Italia: in quale altro luogo al mondo un pescatore non si separa dal suo cellulare nemmeno mentre è in acqua fino alla cintola nel mezzo della corrente ? …(-:


Il primo pesce della giornata si materializza sotto forma di una vivace trota fario, presa con un picoolo midge sotto il cocente sole di mezzogiorno. Il pesce era in corrente dove l'acqua è particolarmente ricca di ossigeno ...


Dopo numerosi tentativi nello stesso posto, non prendo altre trote. Decido di muovermi più a monte... lungo la strada ammiro splendidi panorami prealpini...


Questa volta il fuoristrada torna utile, dato il posto che ho intenzione di pescare è a 2 km dalla strada asfaltata, seguo una pista che attraversa boschi e prati.


Questo tratto del fiume, a circa 2 km a valle dal villaggio di Chiavenna e sembra promettente. Dato che non vedo attività di superficie, preparo la ninfa su un canna coda 6, fino ad ora avevo usato una canna per coda 4 con la mosca secca.


Girando su una grossa pietra nel fiume, scorgo numerose colonie di portasassi


Un rapido sguardo nella scatola di mosche conferma il mio sospetto: non ho una imitazione esatta a portata di mano. Immagino che succeda così quando si è un appassionato pescatore a mosca secca ... ..la fissa per la secca tende porta a una dura selezionare a discapito di ninfe e sommerse. Nonsostante ciò, scelgo la ninfa che potrebbe essere vicino all'originale. Lo sforzo (di abbandonare la secca per la ninfa) è premiato da diverse trote iridee. Per festeggiare, birra fresca raffreddata dalla temperatura ottimale del fiume.


Per riassumere, il Mera è in grado di fornire una piacevole alternativa al ben noto Adda. Il fiume può essere pescato lungo il tratto che va dal lago di Mazzola (appena poco prima del lago di Como) al villaggio di Chiavenna. È ben popolato sia con fario che iridee e ci sono due tratti contrassegnati fly-fishing only e lunghi diversi chilometri ... il paesaggio prealpino è semplicemente fantastico


_____

MORE FLY FISHING CONTENTS

STURA DI LANZO

 ORCO ALPINE STREAM

 LAKE AFFOLDERNER